LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Gen 19, 2013 7:21 am

Èpartita la campagna elettorale. Un risiko demente dove tutti si alleano con tutti e a me già sale una pragmatica sensazione. Certo che elezioni cambiano le persone. Persino Mont Blanc non lo riconosci più. Ma hai sentito che ha candidato la Vezzali? La Valentina Vezzali, la fiorettista. Ma come? Da un anno sei lì che organizzi la sfilata dei professoroni, dei premi Nobel per l’economia, se uno non ha almeno tre lauree non gli fai fare neanche l’usciere al ministero, e poi candidi la cadetta di Guascogna? Che tra l’altro ha già dichiarato che per salire in politica non ha intenzione di scendere dalla pedana? Eh certo. Se c’è da votare una finanziaria e lei è sulla pedana cosa facciamo? La tiriamo giù, per il cordino, per il passante che ha dietro?



Ma allora candidiamo anche Zorro. Anche lui lottava contro i malvagi...E Rex? Chi è che candida Rex? Se vai a vedere qualche competenza ce l’ha anche lui...Ha fiuto...per dire...Facciamolo ministro degli esteri… Ma la Vezzali è esperta di politica? Al limite sa qualcosa dei Kinder cereali. Allora io voto Banderas per amore delle fette biscottate. E il partito democratico uguale. Han candidato la Josefa Idem. La pagaista. Stefania Craxi ha candidato Moggi, e Mont Blanc ha risposto al fuoco candidando la Minetti. Non Nicole, l’altra. Annalisa. Quella bella, che canta, ha fatto Miss Italia e l’atleta paraolimpica,che sicuramente sono tutte cose della società civile ma non ce n’è una che c’entri… Strano che a nessuno sia venuto in mente di candidare Schettino che nel Transatlantico avrebbe anche un suo perché. Nel frattempo il governo ha approvato l’acquisto di due sommergibili militari U-212 che pagheremo in comode rate, da 170 milioni l’anno, perché sti due sommergibili costano la bellezza di 2 miliardi…queste due supposte lunghe venti metri han già il loro alloggio. Indovina dove? Tra le chiappe nostre, di noi cittadini.



Ma se non abbiam più neanche le barelle negli ospedali, che le dobbiamo prendere dalla ambulanze che cosi rimangon fuori uso, e noi spendiamo 2 miliardi di sommergibili? Cosa ce ne facciamo? Trasportiamo i malati in ospedale via mare dentro sti siluri a saldatura stagna? È come se una massaia che non arriva a fine mese si comprasse una borsa di Gucci. Prima abbiamo comprato i caccia F-35, 12 miliardi… adesso 2 miliardi per i sommergibili… a questo punto, dobbiamo ammortizzare la spesa… invadiamo la Svizzera… Partiamo dal lago di Como, apriamo le banche, ci riprendiamo o soldi degli evasori li carichiamo sui 35 cacciabombardieri e bombardiamo di biglietti da cinquecento dove c’è bisogno, dal Sulcis a Taranto sull’Ilva. E anche Mirafiori va.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Gen 26, 2013 12:32 pm

Oggi parliamo di scienza, cari miei. Oggi faccio la Giacobba di Borgo Po. Dunque allora: i ricercatori irlandesi dopo approfondite indagini hanno stabilito che un’aragosta buttata nell’acqua bollente per essere cucinata soffre. Sì. Tu Pensa. Guarda a volte la scienza come ti squarcia dei veli. Quale sarà la loro prossima scoperta? Che prendere a testate l’anta dell’armadio può essere doloroso? Che se pesti una cacca di cane, poi ti puzza la scarpa? Che se sbucci la pera rischi che ti cada perché diventa viscida? Ma cosa avevano pensato fino adesso? Che una aragosta buttata nell’acqua bollente provasse sollievo? Che si sentisse come alle terme? Come dentro ad un idromassaggio? No. Loro pensavano che siccome l’aragosta ha la corazza, non sentisse dolore. Eh certo. Una passeggiata di salute. Ha la corazza e cosa vuol dire?



Prova tu a buttarti in un pentolone rovente con la giacca vento! Mettiti le presine e poi chiedi a Marchionne se ti fa mettere le mani nell’alto forno… I cuochi dicono che se la butti di testa lei non sente dolore. Se batte la testa sul fondo, forse. Prende una craniata, perde i sensi e a questo punto la cuoci da svenuta. Non è che se la tuffi come la Cagnotto lei gode. Che poi che soffre si capisce anche. Perché quando la cuoci fa fttt… ft… pigola… è una roba straziante. Cosa pensavano facesse? Che cantasse come sotto la doccia? Io l’aragosta non sono mai riuscita a cucinarla. Compro gli anelli di totano, guarda. Quelli surgelati cosi non rischio. Già l’orata che mi guarda con l’occhio acquoso mi vien da portarle rispetto come alla salma di Lenin, e il gambero mi ricorda Gad Lerner che cammina di lato mentre parla.



Il bello è che adesso ci sono tutti i cuochi agitati perché non sanno come fare. Forse per togliersi il problema converrebbe che aspettassero che l’aragosta morisse di morte naturale. Solo che è un casino. Tu la ordini al ristorante poi capace che devi aspettare 5 giorni prima che te la servano. L’altra possibilità è spingerla al suicidio … La metti davanti alla finestra aperta e poi le dici: «Guarda, tesoro, sotto sul marciapiede sta passando un banco di plancton!». Cosi lei si butta giù e tu la raccogli con la paletta sul marciapiede. Oppure punti sulla disistima… Le dici: «Minchia se sei brutta… hai delle pinze al posto delle mani, sei dello stesso colore dei capelli della Brambilla… ma che campi a fare? Il paguro è molto meglio di te…» e lei compie l’insano gesto…Sai qual è la soluzione migliore? Farla respirare vicino all’Ilva di Taranto. Con gli esseri umani funziona.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Feb 02, 2013 12:25 pm

Michelle Obama ha cambiato look. Si è fatta la frangia. Il caschetto nero liiiiiscio…che mi devono spiegare come fa, una nera, a avere i capelli cosi dritti che non li ho neanche io che son bianca come il Philadelphia…A me basta che pioviggini viene la cotenna d’agnello. Lei ha la frangia che cade giù dritta come le tende che mettono i macellai d’estate per non far entrare le mosche. Avrà una piastra tipo asfaltatrice, al posto del balsamo userà il bitume, avrà assunto un parrucchiere a tempo pieno che glieli tira con una pariglia di buoi… Da sola non può farseli. Deve avere una piastra a energia nucleare… Comunque pare che a suo marito piaccia tantissimo, infatti Barack in un discorso pubblico ha detto: «Amo Michelle, amo la sua frangia. Sta bene, sta sempre bene».

Capito? A suo marito piace sempre, è un fan, un estimatore, se fosse liquida se la berrebbe al posto del prosecco e se fosse solida, e Michelle lo è, se la ciupaciuperebbe in tutti i luoghi e in tutti i laghi… Due uomini ci sono cosi al mondo: Obama e Jovanotti. Due. Che dicono meraviglie delle loro moglie. Tutti gli altri sono dei mostri. La media dei maschi manco si accorge che andiamo dal parrucchiere… Dobbiamo prendere a testate l’armadio perché ci degnino di uno sguardo. Ma non una testata o due, almeno sette o otto, perché dopo le prime tre ti chiedono se qualcuno ha bussato! Ci vedono in trasparenza come i fantasmi. Se ci rasiamo completamente e ci facciamo la cresta in centro come Balotelli, capace che ci dicano: «Hai qualcosa di strano oggi…Ma quel neo lì l’hai sempre avuto?». Da quarant’anni, amore. I colpi di sole non li vedono neanche se glieli fai notare. Guarda? «Cosa?». Il ciuffo più chiaro. «Ma dove?». Sul culo, amore. Mi sono appesa una coda di volpe al sedere. Ho pensato di mettermela stasera per essere elegante alla cena di tua madre. Si accorgono di qualcosa solo quando arriva l’estratto conto della carta di credito. Allora lì si illuminano di immenso...

Sono come i cinesi che pare non dicano mai ti amo. Il maschio mandarino non dice mai wo ai ni. Il governo cinese è fin preoccupato. Quindi una cinese e un cinese, cosa si dicono quando sono insieme? Vuoi del riso cantonese? Passami la salsa di soja? E poi alla fine della serata lui la ribalta sul tatami? Come da noi quindi. Tutto il mondo è paese. L’uomo recalcitra ovunque. Io nella vita ho provato a dire «Ti amo». Mi è stato risposto: «Idem». Quindi puoi immaginare quanto capisco le cinesi. A dire «ti amo» e sentirmi rispondere «fai bene» sarebbero venuti anche a me gli occhi a mandorla, la pelle color limone e la voglia di sakè.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Feb 23, 2013 7:46 pm

E quindi Balotelli d’ora in avanti balotellerà nel Milan. Berlu solo due settimane fa aveva detto vade retro, aveva tuonato che non l’avrebbe mai comprato, che era una mela marcia e invece? E invece se l’è portato allegramente a casa tra l’altro pagandolo la bellezza di 20 milioni. Ma non è tanto?

È come se si fosse comprato una mela marcia a 300.000 euro al chilo… Non vorrei che si fosse fatto fregare… Periodaccio per il sire. Continuano a tracimargli i soldi dalle tasche. Anche Veronica mensilmente ci mette del suo. Vero, Veronica, la ex moglie di Berlu ha finalmente vinto la causa. Berlu ha dovuto pagare. Tutta colpa di Ghedini che non è ancora riuscito a far cadere in prescrizione i matrimoni. Fino all’ultimo Nicolone ha cercato di convincere la corte che Berlu non ha mai sposato nessuno e in vita sua ha avuto solo un flirt con Cicchitto, ma non c’è stato niente da fare. Per cui alla fine i giudici han stabilito che la Lariona si imberterà 3 milioni di euro al mese.

Avete capito bene. Faccio lo spelling… T come Torino, R come Roma, E come… Eccheccavolo! Son 36 milioni l’anno… cioè un milione in più di quanto è stato destinato nella Legge di Stabilità agli interventi per l’Aquila. Poi per carità. Più di vent’anni insieme a Silvio… ma non c’è cifra! Per 22 anni di canzoni Berlu-Apicella 36 milioni di risarcimento son fin pochi… Son poi 100.000 euro al giorno che se vai a vedere non sono tanti. E vai dalla parrucchiera, e fai lavare la macchina, e comprati un rococò da ventimila euro, e portati a casa un Modigliani… ciao... guarda che se solo porti i cani da Diego Della Palma a farli pettinare mille euro se ne vanno tutti…. Magari ti va di farti fare una pizza un po’ speciale con gli smeraldi al posto dei capperi, ed ecco che centomila sono appena giusti, se poi ti vuoi togliere anche la soddisfazione di pisciare su un tappeto persiano e poi di buttarlo via dopo la minzione rischi che sfori.


Ma cosa fa per spendere centomila euro al giorno?! Si lava i denti con lo champagne e gioca a golf coi tartufi? Fai cosi Vero. Non sapessi come spenderla tutta sta grana ti do io dei consigli. Primo. La macchina fattela lavare da Shakira. Secondo. Ti fai portare a casa gli ananas direttamente dall’uomo Del Monte, Terzo. Il wc-net lo riempi di chanel n°5 e al posto dei rotoloni regina usi i biglietti da 100 che sono più spaziosi. Poi. Per rompere le noci fai venire a casa direttamente i boscaioli dal Tirolo che li rompono con gli amici di Maria e l’aspirapolvere fallo guidare da Alonso. E da ultimo per decidere con quali biscotti mangiare a colazione chiuditi in sala riunioni con Banderas e la gallina…




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

GRANDE LITTIZZ!!!

Messaggio  Maribella il Sab Feb 23, 2013 7:48 pm

Scusatemi tanto, se la settimana scorsa vi ho dato buca su TorinoSette: ma come avrete visto, ero un po’ presina, giù in Riviera, e con Fabio che ti soffia sul collo da mattina a notte è impossibile trovare un minuto libero. Che poi, adesso che l’ho fatto, mica capisco tutto ‘sto dramma per Sanremo. Insomma, è una trasmissione tivù, con le canzoni, i comici, il conduttore e le gnocche d’ordinanza.



Stavolta c’era in più la mezza gnocca, la premiere nan, cioè la sottoscritta, ma tutta ‘sta enfasi mi pare un filino esagerata, con quelle carovane di giornalisti che arrivano da ogni dove con un’unica missione. Trovare lo scandalo segreto del Festival. Voglio dire: in quella settimana è successa la qualunque. Si è dimesso il Papa, sono caduti i meteoriti sulla Russia, e anche la neve, si è messa. Arma di Taggia sembrava Courmayeur. Eppure, se c’è il Festival, il problema resta quello: scovare lo scandalo ad ogni costo. Io mi sento un po’ in colpa. Io e Fabio potevamo dare qualche soddisfazione… Magari farci fotografare mentre limonavamo duro sulla passeggiata tra le palme, o mentre scappavamo per una notte di ciupa a Montecarlo. Me lo immagino, Fabio che alle dieci e mezza crolla addormentato sulla roulette e lo devono rastrellare via con la paletta i croupiers.


Però, a ben pensarci, uno scandalo al Festival c’è stato. Lo scandalo di due persone normali che fanno normalmente il loro lavoro. Non un presentatore e una valletta. Un uomo e una donna. Lo scandalo di un Festival dove si sentono le canzoni e si cerca di sorridere senza pensare che qui si fa l’Italia o si muore. E’ cosi. Ormai in Italia essere normali è straordinario. Io, poi, mi sono sentita davvero molto, ma molto scandalosa: una madamina qualunque, non una strafiga galattica, figlia di lattai e non di qualche stella del cinema, che va a Sanremo e fa il suo mestiere. E le dicono pure che è stata brava. Cosa c’è di più scandaloso? Ringrazio uno per uno tutti voi torinesi. Il vostro tifo per me è stato prezioso. Alla prossima. Basta Sanremo. Da ora in poi mi sposto al massimo a Pinerolo.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  violetta il Sab Feb 23, 2013 11:03 pm

E' troppo forte la Littizzetto!
avatar
violetta

Messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 30.10.11
Età : 70
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Mar 02, 2013 7:50 am

Ah bon. Ci volevano anche i meteoriti. Non bastavano i terremoti, gli tsunami, le alluvioni, e l’Imu da pagare… Eravamo tutti convinti che ci sfiorassero sempre senza beccarci mai. Invece sfran. Giacobbo non si è ancora ripreso. A Sanremo aveva detto di stare tranquilli e son piovuti macigni. Chissà adesso cosa starà facendo… magari starà cercando gli yeti nel frigo. Anche Vespa era impreparato. Non aveva nemmeno uno straccio di plastico di meteorite di gomma da far vedere… poteva almeno prendere un mappamondo e lanciargli contro della ghiaia… Comunque si vede che abbiamo talmente rotto le palle che da sopra hanno aggiustato la mira. L’universo ci sta lapidando. Piovono pietre. Ma adesso dopo i meteoriti cosa dobbiamo aspettarci ancora? La pioggia di walter? Le nevicate di forfora? I morti-viventi che diventano esattori di Equitalia, le zanzare di bronzo che quando le schiacci ti fai i piercing? Sarà perché il Papa si è dimesso.

Pensa te. Da noi in Italia non si dimette mai nessuno, banchieri e politici mai, si dimettono i papi e gli Oscar Giannini. D’altronde a 80 e fischia anni, cosa vuoi dirgli, far quel mestiere lì è dura… Ma tu prova ad andare da un vecchietto in fila alla Posta per ritirare la pensione a dirgli «Senta, adesso la mandiamo in Amazzonia con un volo diretto a incontrare gli Indios, poi mi fa una bella Via Crucis con una croce di legno massello sulle spalle, e subito dopo mi riceve tre pullman di polacchi e due di spagnoli per l’udienza del mercoledì»… ma quello ti dà una testata. Una domanda di teologia spiccia: e farli un po’ più giovani sti papi? Non eleggeteli a 70 anni, che poi ne hanno 15 di bonus. A 80 anni stan su col bostik, han dei femori che son dei grissini e delle cataratte spesse come felpe. Ma secondo vo i il trasloco al Papa gliel’han fatto normale o via aerea con un arcangelo? Magari avranno approfittato per fare un po’ di pulizia, buttare via un po’ di roba inutile, tipo qualche vecchio documento dello Ior. Poveretto. Gli han fatto restituire tutto. Anello, camauri e persino le scarpe rosse di Prada. Gli avran lasciato solo qualche regalo del Burundi, magari la corona di palle secche di mandrillo o la mantella in pelle di gambero di Tahiti. Ma adesso che non è più Papa come lo dobbiamo chiamare? Spapa? No, perché ora saranno in due. Anzi tre.... con Papi. E cosa succederà? Sparirà per sempre come Mina? Uscirà ogni due o tre anni invece che con un disco con un’enciclica? Forse ora faranno le primarie in Vaticano, le selezioni come a X Factor con Arisa e Morgan tra i giurati. Pensa come sarebbe contento Morgan, quando c’è la fumata bianca.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Mar 09, 2013 11:00 pm

Povero Bersani. E’ riuscito a perdere arrivando primo. Ci vuole talento. Pierlu sembra la pubblicità del Gratta & Vinci: Ti piace perdere facile? Pensa che il Pd ha perso anche a Bettola, il suo paese, che son 3000 anime e 2800 saranno parenti suoi. Pare che nessuno compri più la benzina nel distributore dei genitori, tutti vanno a metano non per risparmiare, ma per fargli un torto. Per carità. Siamo senza governo, senza Papa, se si dimette anche Prandelli è la fine. Siam rovinati. Per fortuna ci han comunicato che entro il 17 marzo il nuovo Papa sarà intronato. Diciamo che come verbo non è il massimo…

Ma capisci che non abbiamo più certezze nella vita? Adesso c’han ritirato anche le polpette dell’Ikea, quelle con la salsa di mirtillo. Dicono che ci sia dentro carne di cavallo. E’ grave, se nelle polpette dell’ikea han trovato carne di cavallo? Sarei stata più preoccupata se ci trovavano due viti o una brugola. Mi stupivo se ci trovavano dentro dei pezzi di libreria Billy. Adesso sembra che ci sia la carne di cavallo ovunque. Non capisco.. Ma com’è che quando io da piccola stavo male e mia madre mi rivoltava l’occhio come l’orlo della gonna per vedere se era bianco, per tirarmi su andava a comprarmi la carne di cavallo? Cos’era, un’assassina? Voleva minare il mio giovane corpo nella fase dello sviluppo? Escludo che me la desse per bombarmi per farmi diventare una body builder, perché guardatemi, non ho il fisico. Dicono che la carne di cavallo che ci mettono dentro è dei cavalli da corsa, che sono nutriti con anabolizzanti e antibiotici e quindi hanno la carne contaminata. Ma quanti saranno i cavalli da corsa? Tanti da riempire milioni e milioni di polpette, ravioli e lasagne? Quante polpette ci fai con Varenne…? E’ per quello che chiudono gli ippodromi? Per mettere i cavalli nei tortellini? E poi scusate. Una polpetta è una polpetta. Pensare ad una polpetta perfetta è un ossimoro. Come dire un parlamento senza inquisiti. Un Balotelli riflessivo. Se dentro la polpetta c’è solo carne di manzo vergine allevato mangiando primule, che polpetta è... Le polpette sono da sempre il crogiuolo dello scarto.

L’alternativa all’indifferenziato… La polpetta è come Blog: raccoglie la schifezza e la trasforma in oro. Ma perfino io nelle polpette ci metto di tutto… Figurati nell’industria..... Io ci metto gli spinaci anziani, l’arrosto di 3 giorni e la verza quando non è più di primo pelo… Se vengono a casa mia i Nas mi portano via con le manette. Ma poi perché uno va a comprare le polpette all’Ikea? Li ci vai a comprare tutta una cucina…E’ come andare a comprarti le bistecche al Brico Center…




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Lun Mar 25, 2013 5:05 am

Habemus pibe. Il nuovo papa è un argentino. Eh si, papa Bergoglio, il Maradona di Fatima col fisico di un rugbista. E’ spesso come il muro di un convento. Se combinano un incontro con il diavolo lo butta giù al primo round. Ha la faccia di uno che ha una ferramenta a Vanchiglia. Mi vedo già l’insegna: Ferramenta Bergoglio. Naturalmente c’è già qualcuno che comincia a inzigare…«Eh, però non vuole le coppie gay». E va beh, è un papa, non è che possiamo pensare di vederlo su un carro del Gay pride a ballare il mambo con un profilattico per ogni dito.. Comunque a me piace. Così a tutta prima. Poi vediamo alla prova dell’Imu.



E poi è di origine piemontese! Lo vedi che gente è la nostra? Il Piemonte è una terra di poeti, di gnocche e di papi! Mi riferivo alla Carlà e a Cesare Pavese. Poi il fatto che sia di origine piemontese ci fa sperare... Se impone il barbera come vino da messa, l’Astigiano e il Monferrato sono salvi. E poi la cosa bella è che si è scelto il nome Francesco. E’ bello che il papa abbia scelto di chiamarsi come Totti. Dovendo vivere a Roma, è una decisione saggia. Totti è il pupone, lui è il papone. Comunque tornando al papa neanche lui è di primissimo pelo.:76 anni. Noi gli anziani o li facciamo papi o presidenti della Repubblica. Gli altri li prendiamo a pesci in faccia. Hai sentito la storia del Cud? Da quest’anno la certificazione unica dei redditi non arriva più a casa per posta. La devi scaricare da internet. Per risparmiare, sempre per la spending review, tocca fare tutto on line. E ci sono 7 milioni di pensionati impanicati. Tutti alla canna del gas. Han gli occhi che lacrimano senza nemmeno avere l’uveite!



Perché non sanno come fare. Per ricevere il Cud devono andare al Caf per avere il Pin che rilascia l’inps. Oppure andare alla posta ma non in tutte le poste. E in più pagare 3 euro. Dopo tutto sto casino manco te lo danno gratis. Ma vaffancud. Amico Inps ma sai ai pensionati quanto gli stai sul Caf? Ma io dico. Taglia pure la spesa ma proprio dai pensionati devi partire? Sempre lì a parlare dell’attenzione alla fasce deboli, fasce deboli una mazza. Ma non facevano prima a scalargli 3 euro dalla pensione cosi non li mandavano in sbattimento? Loro ti dicono: no, ma puoi chiamare il numero verde…hai idea uno di 80 anni che parla col numero verde? «Eh? Chi parla? Parlo io o parla lei? Pronto?». «Se desidera il Cud digiti cancelletto…». «Ma io non ce l’ho il cancelletto. Ho la porta blindata…».Tu pensa solo che coro muto di vaffan che sale dai pensionati. Se stiamo zitti lo sentiamo, guarda. C’è chi si è fatto sistemare la dentiera perché sul vaff di vaffan… gli partiva via come Alonso sul circuito di Maranello.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Dom Apr 07, 2013 6:56 am

Notizia farlocca come le lauree di Oscar Giannino. Spostiamoci niente meno che in Indonesia. Sapete viaggiare fino in Indonesia con l’immaginazione, o arrivate solo fino a Poirino? Allora bene. Due svicissime ragazze indonesiane hanno vinto il premio alle Olimpiadi della scienza Indonesiana. E per cosa? Non per i bosoni cari alla Gelmini, non per le cellule staminali o per gli studi sulla volta celeste, ma perché hanno inventato il profumo fatto con la cacca. Fate pure di me carne da cannone ma questo è capitato e di questo io parlo. Diritto di cronaca. Sarà colpa mia se la gente fa cose strane e se la cacca è protagonista del nostro secolo? Prima nelle torte, poi nelle regine, adesso nei profumi. Si tratta di un profumo per ambienti molto alternativo, amico della natura e delle mucche. De Andrè dal letame faceva nascere i fior, le indonesiane fan nascere lo Chanel. Tiè.

Tra tutte le cose profumate che ci sono in natura ’ste due gine hanno raccolto il letame di origine bovina in un allevamento e l’hanno lasciato fermentare per tre giorni. Eh certo. Perché fresco si vede che puzzava troppo poco. La busa appena fatta aveva poca fragranza. Poi hanno estratto l’acqua dal letame, l’eau de merde diciamo, han provato con due gocce dietro l’orecchio per sentire l’afrore e si sono dette: manca qualcosa. Pensa che ti ripensa han trovato la soluzione. L’hanno mescolata con latte di cocco. Secondo me per via dell’assonanza, perché «cocco» ricorda la cacca. Infine il liquido è stato distillato per privarlo di tutte le impurità, e voilà, il Popò Chanel. Ma come ti viene in mente? Loro dicono che con questa lavorazione la cacca di mucca non sa più di cacca ma delle fragranze di erbe che loro han mangiato… Ho capito. Posso immaginare. Ma prendere le erbe dall’inizio no? Vai in montagna, vedi cosa mangia Carolina e poi ci fai il profumo. Raccogli genepy, tarassaco e genziana, li frulli, li distilli, ci aggiungi due petali di stella alpina e almeno eviti un passaggio. E poi siamo sicuri che è un buon modo di profumare l’ambiente? Voglio dire, se lo spruzzi nel bagno dopo che tuo figlio esce, cambierà davvero qualcosa?

Comunque una cosa è certa … Di materia prima ce ne è tanta… montagne. Pare che la voce si sia sparsa e le vacche di Pragelato adesso se la tirino. Fan la cacca col contagocce e ti guardano con gli occhi sgranati di Mughini… Io come testimonial vedrei bene Lady Gaga.

Comunque: pare che il profumo sia buono, ma c’è una controindicazione.

Attira tanto le mosche.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Dom Apr 14, 2013 5:21 pm

Dimmi te. E’ in arrivo fresco fresco dall'America un attrezzo fondamentale destinato a noi donne. Volevo subito puntualizzare che l’ha inventato un uomo. Giusto per instradarvi sul fatto che quando un uomo inventa una cosa per le donne di solito è una boiata. No, perché voi non avete idea. Noi per voi siamo delle forme di vita misteriose. Tipo i licheni e le muffe. Tipo i Little peoples di Murakami. Ci frequentiamo da un milione di anni e per voi la donna è ancora un punto interrogativo con le tette. Questo oggetto strano si chiama Kush.



E di che cosa si tratta? È un separa tette. Serve per tenere separati i seni. Diciamo che fa la funzione del porta-bocce, appunto, quello che il nonno adopera per andare alla bocciofila. Come se le tette non fossero separate già di loro. Forse agli archimede americani questo dettaglio era sfuggito. Normalmente le portiamo una di qua e l’altra di là, separate da un canaletto, non è che abbiamo una mono tetta a cofano di spider. Nel caso non ne avessero più viste da un po’ conviene che diano uno sguardo alle Femen che si sbiottano di continuo, l’altro giorno perfino sotto gli occhi atterriti della Merkel. Comunque. Sto kusk è praticamente un cilindretto di gomma, non molto lungo ma abbastanza spesso, una via di mezzo tra uno di quei tubi che si usano al mare per galleggiare e una pila mezza torcia. Tra l’altro si potrebbe usare in tanti modi. Andrebbe bene anche per tirare la sfoglia, battere la carne e tirarlo al gatto quando sta per orinare sui garofani. Ma il suo fine ultimo qual è? Serve per tenere sode le tette. No, perché gli inventori dicono che le tette di notte si guastano. Che quelle miriadi di tette lente, mosce, apperate verso il basso, quelle orate scongelate che giacciono in fondo ai reggiseni, quelle stalattiti franate verso il basso, quei cachi troppo maturi che cedono alla forza di gravità, diventano così perché di notte stanno una sull'altra come le t-shirt nel cassetto e quindi si deteriorano.



Lo smosciamento avviene perché dormono una sull'altra come le sogliole. Invece col separa tette non più. Ma cosa vuol dire? Da che mondo e mondo le tette di notte stanno impilate a panino. Non è che per farle rimanere giovani ci devi piazzare in mezzo un wursterl! Già tutto il giorno se ne devono stare stritolate nei push up, foderate nei pizzi, aggrappate ai ferretti, vuoi farle riposare serene? Ma cos'è? Volete costringerci ad andare a dormire con le tette transennate? E allora scusate. Anche le chiappe del maschio, signorini miei, risentono con l’andare degli anni del problema che di notte sono impilate una sull'altra, no? Che con gli anni vi vengono dei culi che hanno la consistenza dei berretti di lana, delle chiappe frolle, dei glutei a passato di verdura… non sarebbe bene allora, tenere i vostri benedetti ciapet nottetempo separati? E con che cosa li vogliamo separare? Infilando fra uno e l’altro una velina come le fette del prosciutto? E mi fermo qua perché come potete immaginare mi vengono in mente un sacco di altre idee.






»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Mar Apr 23, 2013 7:48 pm

Non c’è verso. Abbiamo votato già da un mese e mezzo e non si mettono d’accordo. Bersa e Grillo fan come le dive: vieni tu da me, vengo io da te, come canta Nardinocchi… C’è stato persino lo zoo safari a Montecitorio. Il caimano e il giaguaro si sono incontrati. Bersa e Berlu. Niente di buono manco lì. E noi qui a schiumare. Sai che quando si parla di andare a rivotare a me spuntano i canini come Twilight? Divento vampira. Per fermarmi mi devono piantare un paletto di Fassino nel cuore. Ma votare cosa???? Ma se non avete ancora governato! Prima dobbiamo capire se lo avete fatto bene o male… Fate almeno una minchiata di orientamento e noi capiamo se è il caso di rieleggervi a no. Ma sai quanto costa votare? 389 milioni di euro. Ce lo possiamo permettere? Vi do io la risposta: no. Non ce lo possiamo permettere. Fate una cosa: pigliatevi a schiaffi, chi vince governa. Berlu e Bersa pare abbiano trovato un accordo di massima solo sul Presidente della Repubblica. Vogliono «una figura democratica, che abbia capacità ed esperienza». Ma va? Boja faus. Pensa che io credevo volessero mettere un punk di sedici anni che puzza di vino e si schiaccia le lattine di birra in testa, o un deejay di Ibiza scelto tra i più cretini, che tira di coca e sa le lingue perché ha limonato con mezzo mondo; anche un rugbista, che è di forte costituzione…



Tra i nomi più gettonati ci sono D’Alema e Prodi. D’Alema secondo me è la soluzione perfetta. Lui potrebbe veramente compattare il Paese, creare un’unità nuova: perché Massimo sta sulle balle a tutti. Da destra a sinistra. Un’antipatia trasversale. L’altro è Prodi. Bella persona, fine pensatore, peccato non si capisca una fava di quel che dice. È il contrario del ventriloquo, che non muove la bocca e lo senti, lui invece lo vedi che parla, ma è come se si parlasse dentro. Come apre bocca ti addormenti. Fa il discorso di Capodanno a reti unificate e alle 9 dormono già tutti, risparmio di vittime e di energia. Io l’avrei fatto anche Papa. Un’omelia delle sue avrebbe fatto cadere le balle a tutti i miscredenti e no. E poi c’è anche l’ipotesi Giuliano Amato, Michey Mouse. Con la pensione da parlamentare dice che non ce la fa, poverino, facendo il Presidente della Repubblica potrebbe arrotondare, e poi, in quest’Italia che vuole cambiare, eleggere massima carica dello Stato l’ex braccio destro di Craxi mi sembra una buona idea.



Senti non ci giriamo più intorno: in Italia di leader capaci non ce ne sono. Ci sono solo tre soluzioni. La prima: chiediamo ai Savoia di tornare. Telefono io a Filiberto. Così invece di ballare sotto le stelle muove la lingua in parlamento. Capitale Torino. Se non altro se Fili fa una boiata andiamo su tutte le prime pagine dei giornali. E a occhio non è peggio di Scilipoti. Oppure, basta la democrazia. Scegliamo l’Emirato. Solo che lì le carte buone le ha Berlu che di Sherazade ne ha già a vagonate, basta che si metta il turbante con la piuma e passa in pole position. Oppure comperiamoci un leader straniero come si fa coi calciatori. Chiediamo a Obama. Scusa, uno che ha preso Bin Laden vuoi che non prenda gli evasori? Tanto a Marchionne i soldi glieli ha già dati, per cui se gliene chiede ancora lo manda a stendere. Poi è abituato a tifoni e uragani, potrebbe pure dare una mano ad Alemanno nell’ emergenza neve. Resta anche la carta Mourinho che non so se sia tanto democratico ma dove va vince.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Apr 27, 2013 12:03 pm

Allora. Rispondetemi sinceramente. Vi siete cambiati le mutande stamattina? Male. State rovinando il pianeta. È vostra la colpa lo sfondamento del buco nell’ozono, la tettonica a zolle che si sbrega, la desertificazione progressiva della terra. Dovevate mettere quelle del giorno prima. Non avete sentito cosa ha detto Clini, ministro dell’ambiente? Ha detto che per risparmiare acqua e salvare il pianeta bisogna cambiarsi le mutande una volta ogni 4 giorni. Perché dice Clini che per ogni paio di mutande lavate si consumano ben 25 litri d’acqua. Allora. Mi chiedo. Ma che cestello ha, la tua lavatrice, Clinex? Fresch &Clin? È una piscina? Un lavaggio in lavatrice consuma 80 litri d’acqua ma io ci lavo tre felpe, otto paia di mutande, un pigiama, qualche canotta, un cuscino e se mi gira anche gli spinaci per il minestrone. Ma poi scusa: 25 litri anche per un tanga?

Secondo me per lavarti il perizoma ti basta un bicchierino della vodka. Un tanga è come una cialda del Nespresso, anche una tazzina d’acqua basta. Lui dice che se ti lavi bene non c’è bisogno di cambiarle tutti i giorni. Basta farle prendere aria. Certo. Da domani Clini faccio l’alza bandiera tutte le mattine: ne appendo sei a garrire sul pennone e intanto fischio la marcia degli alpini. La mutanda non ha polmoni. Non prende aria, Clini! Al massimo sta lì appesa, ma se sa di walter continua a farlo anche dopo la mezz’ora d’aria. Ma ti pare? Cioè tu le tieni tutto il giorno, sudi come un cammello, le tiri su e giù come le tapparelle, ci riponi i tuoi attrezzi dentro, alla sera vuoi dirmi che non olezzano come una sardina del capitano Hacab? Poi cosa fai? Te le levi e ci soffi sopra? Ci passi il phon? Le mutande di 4 giorni possiamo considerarle armi di distruzione di massa. Se Poynyang ci attacca possiamo bombardarlo di mutande di Clini… Al limite puoi usare l’opzione fronte retro. Un giorno le infili da un parte, l’altro dall’altra. Lasciamo perdere poi lo charme che acquisti se lo dici a una che ti piace.

Piuttosto che dire «Sai cara, ho le mutande di 4 giorni», fai prima a scriverti «Repelli gnocca» sulla fronte… Tra l’altro povero Clini. Adesso tutte le volte che lo vedremo in tv penseremo: minchia, bravo eh, ma chissà che mutande… Se le tiene quattro giorni al quinto giorno devono toglierle facendogliele saltare con la dinamite. Le stacca col raschietto, gliele tolgono con la paglietta di ferro e poi le chiudono in un sacchetto a tenuta stagna come fanno nei film di fantascienza con i vestiti contaminati degli alieni. Senti facciamo che non metterle, Clini. Come Sharon Stone. Teniamo le marmotte libere e i merli che fanno cucù dai pantaloni. Ma senti Clint, secondo te, in Africa, c’è poca acqua perché i senegalesi si lavano le mutande ogni 5 minuti? Scusa eh? Va bene risparmiare sugli slip, ma riparare la rete idrica che fa schifissimo e perde il 50% di acqua nel tragitto non sarebbe più risolutivo? E poi abbi pazienza è anche il nome, che te lo dice: mutande. Sono cose che mutano, Clini, che cambiano, mutatis mutandis, cambiate le cose che si devono cambiare, minchia, latino, Clini!!! Non è che magari ci volevi far sottilmente capire che ci avete lasciato in mutande e che conviene tenerci queste perché appena le leviamo ci fate sparire anche quelle?


AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH Very Happy




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Dom Mag 05, 2013 6:24 am

Date uno sguardo su Sky. Canale Real Time. C’è una trasmissione fantastica che si intitola «Io e le mie ossessioni». L’altra sera accendo la tv e vedo questa puntata memorabile. Una tipa ha la seguente fobia: mangia la carta igienica. E inizialmente dice: «Ma io mi trovo benissimo a mangiare la carta igienica, d’altronde tutti hanno qualche vizio, chi beve, chi fuma, io mangio la carta igienica…».

E si vede lei che ne strappa pezzetti e se li caccia in bocca come fossero pizzichi di zucchero filato. Tric truc si è sparata in un attimo la carta che uno adopera in una settimana. Uno normale, perché ci sono quelli che van giù di carta a manetta e ogni volta che vanno in bagno fanno andare mezzo rotolo. Ad un certo punto la psichiatra le dice: «Ma guardi che a lungo andare le farà male…». E lei: «Ah si? Dice?». Ma non so vedi te… Io non ho mai sentito che nella dieta mediterranea insieme all’olio extravergine d’oliva e agli spaghetti ci sia anche la carta da cesso. Non mi risulta… «Per me è come una droga, solo che dalla droga si può uscire… ma dalla carta igienica… come si fa?». Eh certo. Come si fa? Come ne esci, dal tunnel della Foxi seta ultra? La psichiatra insiste: «Ha contato quanto ne mangia in un giorno?».

Stacco. Si vede lei in lacrime, con davanti una torretta di strappi di carta igienica che dice: «Mio dio. Ho contato gli strappi, sono quasi 15 anni che mi mangio due rotoli di carta igienica al giorno…». E giù pianti. Eh certo. Che vita di merda. Ma scusa. Non te ne accorgi? Una cosi avrà l’intestino di cartapesta… Quando va in bagno cosa fa? Festoni? Un pupazzo di Viareggio? Tra l’altro viene da pensare. Se la carta igienica se la mangia, in bagno cosa utilizza? Le fettine panate? Una bistecca di sanato? Per fortuna non lavora nella scuola pubblica, perché li morirebbe di fame visto che la carta igienica non c’è mai… Poi la cosa che mi fa ridere è che alla domanda «Da quanto tempo ha questo problema?» rispondono quasi tutti «ma… da dieci anni… da cinque anni, da 15 anni…». E però! Aspetta ancora un po’. Hai sto torrone devastante, sta fissa pazzesca e aspetti 10 anni a farti vedere? «Eh, mi vergognavo». Certo.Ti vergognavi a farti vedere dal tuo medico e adesso lo racconti davanti a milioni di spettatori… prima non lo sapeva nessuno, adesso lo so pure io a Torino.

Finisce la puntata che lei sta meglio. Non ha smesso. È sulla via della guarigione. Ne mangia qualche strappo proprio quando è in astinenza. Ma puoi, fare un programma così? Io per esempio ho la fissa che quando metto le dita nelle forbici poi mi restino incastrate dentro… Dite che la fanno, una puntata su di me?




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Dom Mag 19, 2013 6:56 am

Questa è veramente stramba. Pare che in Italia manchino 6000 pizzaioli. Io non ci posso credere. Ma ti pare? È come se in Svizzera mancassero gli orologiai, in California sparissero i surfisti, come se nel consiglio Regionale della Lombardia di colpo venissero a mancare gli inquisiti. Fantascienza.



Sentire che in Italia mancano i piazzaioli è come se ti dicessero che in Vaticano son finiti i preti e Chiamparino è diventato pelato. Quasi non ci credi. Noi italiani siam fatti cosi. Male. Siamo cosi ottusi da non capire ciò che di buono abbiamo a disposizione. Abbiamo talenti meravigliosi e non ce ne accorgiamo, cervelli sopraffini e li facciamo fuggire all'estero, paesaggi più belli del mondo e li distruggiamo costruendoci sopra degli eco mostri, abbiamo inventato la pizza e la facciamo da dio, ma ci ingozziamo di sushi. Di pesce crudo che non sappiamo manco mangiare con quelle bacchette che usiamo come ferri da calza. Fino a ieri il massimo dell’azzardo era mangiare i filetti di platessa surgelati, ora ci fiondiamo sul pesce crudo come tante foche monache. Ma come è potuto succedere? Come si estinguono i pizzaioli? Cadono nel forno? Si prendono a palate fra loro, cascano addormentati sull'impasto soffocando? Insomma. Pare che i pizzaioli oggi quasi tutti egiziani. Se vuoi un posto da pizzaiolo e sei di Bergamo devi dire che ti chiami Ramsete II oppure Radames. Altrimenti non ti assumono. Oppure procurarti un passaporto falso e dire che sei Ciaociciu e vieni da Shangai.



Ma siamo scemi? Ma al Cairo, secondo te, si fanno preparare un Kebap da uno di Caltagirone? A Pechino si fanno cucinare il riso cantonese da un montanaro della Van di Non? Mi è venuta un’idea. Facciamo come Grillo. Cerchiamoli on line. Organizziamo delle pizzaiolarie… Oltretutto pare che i ragazzi delle scuole professionali di cucina il mestiere di pizzaiolo lo schifino perché lo considerano una seconda scelta. Vogliono tutti fare Bastianch e strillare come cornacchie. E cosi mentre loro imparano a fare i rotolini di cinghiale coi mirtilli impallinati nell'esofago e la torta ubriaca di melanzana con salsa di kiwi e vongola, i ragazzi cinesi ed egiziani imparano il segreto della perfetta quattro stagioni. Dai ragazzi italiani. Non state ad aspettare che vi chiamino al Combal Zero a preparare la schiuma di porri detonata nelle uova di trota e la gremolade di barbabietola fucsia con mousse di fois gras fuso a freddo. Datevi da fare. Acqua e farina e cominciate ad impastare. Piuttosto iscrivetevi ad un master di capricciosa a Posillipo. Tra l’altro il pizzaiolo è da sempre una categoria di maschio che fa impazzire le donne. Io lo preferisco di gran lunga ad un tronista di Maria.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Mag 25, 2013 6:50 am

Sono una grande coltivatrice di abitudini. Nella giungla di queste giornate dannatamente complicate almeno sono qualcosa a cui aggrapparsi per stare a galla. E adesso me ne sfilano una da sotto il naso cosi?! Senza darmi il tempo di prepararmi all’addio?! Come si permettono. Marzullo. Chiude. Topo Gigione se ne va per sempre a fine maggio. Lo fanno vicedirettore di Raiuno e non può avere due incarichi. Sai che non riesco a farmene una ragione? Che ne sarà di noi quando un giorno è appena finito e un altro giorno è appena cominciato? Sottovoce piano piano? Marzullo è come quei chioschi aperti tutta la notte che se non hai un cacchio da fare, vai lì e passi e vedi qualcuno… È finita un’era. Ma non un’era qualunque. Proprio un’era geologica. Gigi era lì da sempre, la prima intervista deve averla fatta a Pio IX. Ma ti rendi conto? Ci han tolto il Maurizio Costanzo Show (non mi sono mai ripresa) ci han tolto Emilio Fede, Ferrara lo vedi solo in rete con la parrucca della Boccassini, Ingroia che faceva ridere l’han mandato ad Aosta, il bambino curioso del delfino goloso adesso sarà già un esodato, ci tolgono pure Marzullo, cosa ci rimane? Mollica. Se qualcuno tocca il mollicone lo struppio.



Marzullo ti dà l’idea che possa servire ancora a qualcosa… Non possono metterlo in cantina? Ci saranno delle cantine in Rai, no?! Lo mettono in cantina con l’aspirapolvere spanato, le damigiane vecchie, Japino e le pantofole usate di Pippo Baudo. Conserviamolo. Piuttosto mettiamolo sottovuoto. Da sottovoce a sottovuoto guarda che è un attimo… gli aspiriamo l’aria non voglio sapere da quali canali e ce lo teniamo in deposito. Marzullo dà sicurezza. Tu sai che ogni notte è lì, coi suoi enormi occhiali rotondi, a disposizione, come il vaso da notte sotto il letto. Poi è terapeutico perché quando ti svegli di colpo con gli incubi, lo vedi e pensi subito che l’incubo era meglio. Serve anche nei casi di insonnia, quando hai le preoccupazioni e non dormi, vedi lui e subito pensi: ma che capelli ha? Li unge appositamente, o secernono olio naturale che eventualmente si potrebbe mettere in commercio? Ti sale quell’unico pensiero lì. Guarda che Gigi è fatto strano… di profilo è carenato come una moto. È l’ultimo dei capelloni. Sono rimasti lui e Casaleggio. È pettinato sai come chi? Come Marta Marzotto. Anche la radice del cognome è uguale, solo che lei finisce in otto e lui in ullo. E poi è uno dei pochi in tv che è rimasto uguale negli anni. Chi c’è rimasto? Lui, Albano con gli occhiali rettangolini d’oro massiccio, il color biondo irlandese dei capelli di Mirabella, e la Folliero di Retequattro coi suoi pesi gioiosi. Fine. Già per esempio Massimo Ranieri sta mutando, sembra sempre di più Eduardo De Filippo. Non avremo più nessuno che dirà la famosa frase: Si faccia una domanda e si dia una risposta? Possiamo darla in eredità alla Boccassini che lo usi nelle sue requisitorie. Gigi parla come Siddharta. Un misto fra Siddharta, Coelho e Frate Indovino. Un bramaputra con gli occhiali. «Un modo per capire, per carpirci, per capirsi…». Secondo me dovrebbero chiuderlo dentro un bacio Perugina.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Giu 01, 2013 6:39 am

Uno pensa sempre che il fondo del barile lo si sia raschiato tutto, ma non lo si raschia mai fino in fondo. Faccio il giro largo. Parliamo di una nuova invenzione che arriva dalla Cina. Destinata soprattutto ai maschi, ma anche le donne possono non disdegnarla… Di cosa si tratta? Di un silenziatore. Un silenziatore per cosa? Per pistole? No. Per mitra? Nemmeno. Però per qualcosa che si spara. E cos’è che sparano gli essere umani oltre alle cazzate? Arrivo al punto. Tenetevi forte. Un silenziatore per aria sonora intestinale. Tradotto: per puzzette. Si chiama Fart Silencer, Silenziatore per… fart. Appunto. Un prodotto che mancava. Tutti noi ci siamo chiesti, ripetutamente nella nostra vita: ma quand’è che inventeranno un silenziatore così che si possa sparare a tradimento come sicari? Le puzzette, diciamolo, sono sicuramente un elemento di spicco, soprattutto nella vita di tanti maschi. Un valore aggiunto. Voi godete proprio. Vi vantate. Ridete. Fate le gare. Non c’è niente che vi faccia ridere di più di una puzzetta che rompe il muro del suono. Persino quell’intellettuale raffinato di Dante, essendo maschio, non ha resistito e nell’inferno c’ha messo Barbariccia che col cul fece trombetta.


E com'è fatto, questo silenziatore, mi chiederete? Sono pronta a rispondervi e a fugare ogni vostro dubbio. Nel caso voleste utilizzarlo. As sa mai.

È praticamente un tubettino di plastica colorata da infilarsi dietro. Tipo supposta, però più grosso. Un mini tubo di scappamento. Tipo lo sfiato di un camino. Solo che invece di essere piazzato in alto è sistemato in basso. Avete presente il kazoo? Una roba del genere. Solo che il kazoo quando ci soffi dentro fa: ppe pe pe… e questo fa il contrario, impedisce il perepè… Così ad occhio, non credo sia comodissimo. Sembra quei tubetti per lo spazzolino da denti, e anche se dalla foto non si capisce bene, mi auguro con tutto il cuore che sia più piccolo.

Altrimenti avrà una clientela ristretta. No, dico… Se fosse come la sordina dei tromboni piacerebbe a pochi. A qualcuno sì. Ma si contano sulle dita di una mano. Di Topolino. Comunque questo tubetto pare sia costruito con lo stesso principio dei silenziatori delle armi da fuoco. Molto bello, ma non son sicura che sia molto pratico. Mi sa che devi stare sempre in piedi. Come il clarinetto nella banda… No, perché metti che ti dimentichi e ti siedi di colpo… ciao ninetta. Fa la fine di una supposta di Buscopan. Comunque questo prodigio dell’inventiva umana non serve solo come silenziatore, ma ha anche una funzione attiva. Perché si svita e all’interno c’è posto per inserire un batuffolo di cotone impregnato del profumo che si preferisce. Così oltre a evitare l’inquinamento acustico, lascerai andare nell’aere delle nuvolette di Chanel N. 5 o Vetiver. Quindi grazie al Fart Silencer non sarà più una vergogna, farsene scappare una, ma un pregio sociale. Così magari prima di uscire e di andare al Regio, il marito premuroso chiederà: «Mmh … Paco Rabanne? Ti sei messa due gocce di profumo dietro le orecchie, amore?». «Non esattamente», risponderà la dama delle buona borghesia. «È che ieri ho mangiato le cozze...».








»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Giu 08, 2013 6:17 am

Continua la telenovela di Arcore che ha quasi più puntate di Beautiful. L’ultimo colpo di scena ha visto l’accusa chiedere la bellezza di sette anni per Fede, Minetti e Mora, manco avessero rotto uno specchio tutti e tre contemporaneamente. Pare che dei tre moschettieri Emilione facesse l’assaggiatore. Tastava le ragazze e poi dava il suo giudizio. Un sommelier della gnocca per intenderci. Le ciamporgne venivano portate da lui e a quel punto cominciava la degustazione: «Mhmm, sapore vero, gusto pulito, Glen Grant». Oppure: «No, questa no, sa di tappo». Ma l’utilizzatore finale, il detentore della cantina diciamo, ha dovuto beccarsi pure gli strali della Boccassini. Ilda la rossa nella sua requisitoria ha detto che Berlu ha dato 4 milioni e mezzo a Ruby. Lui dice per aiutarla. Ilda dice per ciupare. Chi ha ragione? Non si sa. Berlu dice che Ruby non l’ha sfiorata neanche con un fiore, che lei si fermava da lui a dormire… così. Si vede perché ad un certa ora non passavano più i pullman. Succede. Si fermava a dormire perché da lui aveva il materasso più comodo oppure perché Silvio abita vicino all'ufficio di collocamento, così al mattino era la prima della fila.



Però io non capisco. Le ha dato tutti sti soldi senza fare niente? Ma se faceva qualcosa cosa faceva? Le intestava Mediaset? Dice che le ha dato del denaro per aiutarla che era in difficoltà. Minchia. 4 milioni? Ma non è un po’ tanto? Se uno ti chiede dei soldi, per carità, daglieli pure, sei ricco, ci sta. Ma dalle 1000 euro, 2000, 5000. Ma 4 milioni? Alla Caritas se sei in difficoltà ti danno un piatto di minestra. Calcolando tre euro a minestra Ruby può andare avanti a minestre per un milione e mezzo di giorni… In effetti di soldi ne dà tanti anche Veronica e anche con lei non… Ma se sapevamo che era così generoso gliene chiedevamo anche noi! Se si sparge la voce si forma una fila davanti ad Arcore come quando aprono Trony non ci sono paragoni... Quello è un santo. Invece di processarlo normale, avviamo un processo di canonizzazione, facciamolo beato… San Silvio Bancomat…

Comunque anche Rubi ha dichiarato che non ha mai fatto sesso con Silvio. Una soluzione al mistero ce la avrei. E se non se ne fosse accorta? E il bello è che in tutto sto casino l’altra sera al Tg 1 lo intervistavano e mentre parlava sotto è comparsa la scritta, il sottopancia: Silvio Berlusconi Pdl. Non ci potevo credere. Mi devi ancora scrivere sotto come si chiama? Cosa pensavano? Che lo scambiassimo per Balotelli? Per Ciro Spingarda campione di tamburello? Sono vent’anni, che lo vediamo in lungo e in largo... Secondo te esiste uno in Italia che quando lo vede si chieda: «Chi è già quello lì ... aspetta che non mi viene il nome… ». Lo conoscono tutti, se tu chiedi a un monaco tibetano, a un pescatore di ostriche della Polinesia, a un’allevatrice di renne al Polo Nord, ma persino alle aringhe dello stretto di Bering, ti dicono: Berlubungabunga. Anche atterrasse un marziano, riconoscerebbe solo lui e direbbe: Minchia Berlu.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Dom Giu 16, 2013 7:21 am

Un mito Papa Frank. Papa Francone. Frankienergy. Sai che io lo farei già santo? Non fosse papa me lo sposerei. Voglio diventare una papa boja. Secondo voi vestita da suora come starei? Dico che sono dell’ordine delle suore di Maria de Filippi.  
 
Una carmelitanina storna che porta colui che non ritorna. Ho solo paura che con la gonna lunga non essendo abituata, pianto un piede nell’orlo e vado lunga. Poi mi piace sai perché? Perché taglia corto. Fa le prediche brevi. Più corte di così finisci nei baci perugina. Ci son dei preti invece che ti fanno certi pipponi… Una predica non può durare come una puntata di Montalbano. E senza neanche gli spot in mezzo. Tu sei lì che li ascolti in piedi e ti senti proprio le ossa che si fanno molli, ti cedono le giunture, ti si fiaccano i glutei, poi ti distrai, la mente vaga, se il prete ti sta raccontando delle nozze di Cana ti viene in mente che anche tu devi imbottigliare il vino…  
 
Invece lui dice due o tre robe fighe poi bon. Chiusa la pratica. È riuscito persino a dire alle suore: «Siate madri e non zitelle», la frase che la monaca di Monza ha sperato di sentirsi dire per tutta la vita… Hai capito il Franco tiratore? Spara dei rigori a porta vuota che Eminems secondo me gli trema la tonaca… Le Carmelitane l’han già preso alla lettera e han detto che non saranno più scalze ma in decolleté mezzo tacco. Posso fare un appello? Franchy? Ma già che ci sei fai togliere il velo nero alle monache che in agosto alla fermata del tram ste povere donne si sciolgono come la liquirizia purissima. Se proprio devono avere qualcosa sulla capoccia allora mettiamogli la retina per tener fermi i bigodini, così hanno qualcosa in testa ma almeno circola l’aria. Tanto tu te ne freghi dei protocolli e fai quel che ti pare. E a proposito volevo ancora chiederti un favore. Papo? Papa Cecco?  
 
Lo capisco che vuoi essere libero di muoverti e di andare dove ti pare e piace, ma pensa anche un po’ a quelli della tua scorta. Anche loro sono creature di Dio… girati… guardale. Son già stravolte dopo qualche mese di pontificato. Se continui cosi non arrivano alla grigliata di Ferragosto. Ti devono marcare a uomo come Ringhio Gattuso. Ti fissano il gioco di gambe per vedere da che parte scarti… Cerca di Capire Frank. Razzy era un micio. Dove lo mettevi stava. Lo appoggiavi sulla sedia, era capace di star li delle ore. Si è mosso veloce solo quella volta che gli han dato uno spintone e lì sì, è volato in avanti a velocità supersonica. Tu più che gatto sei topo. Un rattone. Ti devono pestar la coda per tenerti fermo. Franki, fai passare le ferie serene anche alla scorta, saluta le prime sei file di fedeli, baciane un paio di dozzine poi però fermati, che a Ostia a piedi ci vai poi un’altra volta. E poi rassegnati. Tanto la papamobile non te la fanno guidare. Approfitto per chiedere a Frankie Energy ancora una cosa: Imu niente? Oltretutto adesso in Vaticano ci vivono due papi … avran subaffittato?




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Giu 22, 2013 5:18 pm

Dai. Dai. Ancora uno sforzo e poi siamo in ferie. Su con la schiena che ci stiamo piegando come cannucce. E’ il soma che parla…come dice Pennac. Il mio corpo cosa vuoi che dica, più che altro chiede aiuto. Sono l’unica in tv che non si è rifatta. Infatti sono l’unica che invecchia.  
 
Un fenomeno che ha dell’incredibile. I direttori della fotografia non si danno pace. A breve Giacobbo farà una puntata speciale su di me. Anche Clooney, Giorgetto, in un’intervista ha dichiarato che non si è mai rifatto, nonostante sia un divo di Hollywood, niente lifting e niente botulino. Però, c’è un però. Si è fatto un intervento agli amici di Maria. Dice che si è fatto il «balls ironing», cioè un lifting, non proprio alla faccia, leggermente più in basso, volete che vi traduca balls o ci arrivate da soli? Un lifting non alla faccia ma alle basse sfere, che c’è da dire che in molti uomini le due zone coincidono… Sarà stata la Canalis che gli ha fatto cadere i maroni?  
 
Si vede che a George son andati troppo giù e se li è fatti risalire di un piano. Sai, gli attori bisogna che siano sempre in ordine, non come i muratori che se hanno gli amici di Maria sravanati se ne fregano… Metti che Tarantino gli chieda che ne so, di fare il protagonista in «Che palle mister Jones», lui è a posto. Insomma Giorgione non era a suo agio. Si tormentava pensando «ma che due balle a pergamena, che ho…cosa posso fare?». Poi un giorno si è tirato su le braghe, e s’è detto: «Imagina, pueoi», e si è rifatto i carapaci. Però io dico: ti sei fatto stirare le pigne? Le noci dei Macadamia? Perfetto. Non può questa cosa restare nel tuo intimo? Non può essere un segreto che rimane tra te e le tue mutande? George? Adesso, voglio dire, di te ci importano un mucchio di cose, la tua bravura, il tuo talento, i tuoi amori persino, ma sei sicuro che dire che hai le palle asfaltate ci mandi in visibilio? Ma le donne penserai mica che se accorgano? Che quando ti vedono smutandato ti dicano: «Oh… che belle balle… complimenti…». A quelle due robe lì noi non ci facciamo neanche caso… Quando parte la sinfonia di Beethoven noi stiamo attente diciamo… al solista.  
 
Se parte il Flauto magico, noi guardiamo lui, non le due ballerine che tengono lo strascico. Tra l’altro in quella zona li, a occhio e croce, pur non essendo del mestiere, non deve essere facile fare un lifting… è molto rischioso… metti che facciano uno stiramento eccessivo, quando sorridi poi ti salgono su al posto delle adenoidi, senza contare che quando girano, se sono troppo tese rischiano di uscire dall’orbita… Ma poi devi fare attenzione a tirar su tutto allo stesso livello se no poi finisci come le pigne del cucù, una più su e l’altra più giù. Ora sai cosa farei, oltre al Ball Ironing, se fossi Giorgio? Mi farei mettere pure i campanelli. Uno di qua e uno di là. Quando cammini suonano. L’intervento si chiama «Jingle balls». What else?  Very Happy




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Anja il Ven Giu 28, 2013 12:29 am





avatar
Anja
Admin

Messaggi : 2485
Data d'iscrizione : 06.08.11
Età : 64
Località : Varese

http://amiciziemozioni.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Sab Lug 13, 2013 5:52 am

Basta prenderla con filosofia. L’avete vista in tv quella signora tedesca a cui dopo una gravidanza è spuntata la barba? Ma non due peli, quelli che ci vengono dopo una certa età, sai quelle due bacchette da shangai, quelle vibrisse rigide qui sul mento. Proprio una signora barba alla Bin Laden, una barbazza da far invidia a Vessicchio. Lei prima ha provato a toglierli, poi ricrescevano, cosi si è stufata e adesso sembra Garibaldi con la quinta di reggiseno. Pensa il figlio. Non saprà neanche più come chiamarla. Se papà o mamma.


Comunque la Cuccaren, la Cuccaracia che la intervistava le ha chiesto: Ma non si sente un fenomeno da baraccone? E quella: Nooo.. per niente… con la voce che le usciva da sotto la barba…tra l’altro ho lavorato in un circo per 2 anni e mi son trovata benissimo… Ah và? Eh certo! E cosa ti facevano fare in un circo di grazia? Volavi sul trapezio appesa per la barba? Non ridete sotto i baffi. A proposito, sempre per rimanere in tema. In Turchia sta spopolando il trapianto di baffi. Se fino a poco tempo fa andavi a Istanbul per sudare al bagno turco, o per vedere le moschee, adesso vai per farti trapiantare i baffi. Ma non quelli finti di carnevale che li attacchi con il mastice. Baffi veri. Ci sono addirittura pacchetti turistici che comprendono volo, albergo e baffi. Ci vanno soprattutto gli arabi, perché per loro il baffo è simbolo di forza e virilità. Se non hai i baffi sei uno sfigato.


Che poi i baffi son difficili da portare. Il baffo fa subito Serpico. O D’Alema. Oppure quelli della Riccooolaaaa… In effetti succede. Ci sono uomini che non hanno la barba, hanno solo qualche pelo sparso, uno qua e uno là come gli anziani nei cinema porno. Dei peli radi che se li fanno crescere diventan lunghissimi come i fili delle prolunghe. Non ho tanto capito in cosa consista l’operazione… Cosa fanno? Da dove li prendono i peli per il trapianto? Ci sono dei donatori di baffo? Gente con un forte incremento di pil? Te li disegnano come i capelli di Berlu? Fanno dei riportini coi peli del naso tirandoli giù tipo le veneziane? Tirano in alto i peli del torace? Li prendono dai polpacci? Ma lì è un casino perché son peli molli.


Ti vengono i baffi come gli Schnauzer che quando bevi sgocciolano per mezz’ora. E se li prendi altrove è ancora peggio. Nel corpo umano ci sono molte cave da cui estrarre pelame; le orecchie, per esempio… voi uomini avete dei cespugli di ginepro. A qualcuno se lo guardi di profilo vedi proprio come un polpo uscire dalle rocce. Se vai a prendere quelli delle ascelle che son tutti storti ti vengono i baffi a paglietta per lavare le padelle, e dài poi dei baci abrasivi. L’unica sarebbe prenderli là. Nella foresta dei lunghi coltelli. Che ce n’è sempre in esubero. Solo che poi li riconosci, son peli diversi, non c’è niente da fare. Ti vengono i baffi di Astrakan, tipo pastrano del Dottor Zivago. Scelta discutibile? Bah con tutte le facce di culo che ci sono in giro… almeno si fa la parure.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Gio Ott 03, 2013 5:14 pm

Allora? Come è andata? Siete già color grigio anguilla in preda alla furia del dopo ferie? Vi siete scorticati il cuore rimbalzando nel letto sbagliato? Oppure la perturbazione sentimentale vi ha lasciato una sensazione di leggera follia…? Conservate vi prego qualche traccia di sollievo che qui minaccia bufera. Per fortuna c’è Frank. L’unico che conserva uno spritz di lucidità. Frankienergy. Il nostro papa che scrive a Putin e telefona di continuo, più di mio figlio. Avrà un contratto con chiamate e sms illimitati, sennò non si spiega. L’unico potente della terra sul quale si possa contare… Quanto agli altri… Un pugno di prostate sta decidendo le sorti del pianeta. Certo. Perché siete voi uomini ad avere gli sbocchi di testosterone, siete voi che sganciate le bombe e fate le guerre per far vedere chi ce l’ha più lungo… Noi donne non lo faremmo mai… Le bombe ce le teniamo addosso. Ne abbiamo due a testa.



Comunque. Mentre nel mondo sta per scoppiare il finimondo in Italia i nostri politici continuano a prendersi a cornate. L’altro giorno ho acceso la tv giusto in tempo per sentire uno che diceva: bisogna cambiare la legge elettorale. Ancoraaaaaa???? Quando sento sta frase mi viene da sputare come i lama. Avete fatto una legge elettorale che fa orrore, avuto un sacco di tempo per cambiarla, non lo avete fatto, abbiamo votato con la vecchia legge, sono arrivati in parlamento i castigamatti, i castigagatti e i castigatopi, e non fanno una mazza neanche loro, che cosa volete, ancora, una fettina di culo all’albese tagliata fine olio e limone? La legge elettorale non possiamo cambiarla noi da casa col televoto, magari la sera dopo aver fatto fare i compiti ai figli… Ma capisci? E’ come se uno ti schiacciasse i maroni con le ruote della macchina e ti dicesse «eh bisognerebbe smetterla di schiacciare…». Ma sei tu che schiacci, pirla! Ci dobbiamo tenere il porcellum di Calderoli record imbattuto per anni come Thriller di Michael Jackson!? Poi l’altra fissa è quella dei tagli: dobbiamo tagliare il numero dei parlamentari, dobbiamo tagliare gli stipendi ai parlamentari. Lodevolissimo. Ma vogliamo parlare di quanti soldi stiamo sprecando a bamblinare senza combinare nulla? Il marasma continuo costa tantissimo al paese, ben più dei vostri stipendi. Se non ci sono politiche di crescita, progetti, investimenti, la borsa balla, lo spread balla, e le nostre balle ballano. Se non avete più le auto blu siamo contenti, ma se per questo dobbiamo sopportarvi in parlamento a non fare un cacchio di un cacchio di un cacchio di niente, allora meglio che tornino quelli di prima anche se invece delle auto blu adesso dovessimo dargli un pullman fucsia a testa.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Maribella il Gio Ott 03, 2013 5:17 pm

La dico secca o faccio giri di parole? Ok. Secca. Da oggi non c’è più solo la Lipu che si occupa di uccelli ma anche la Falloplastica. Eh si. Sta prendendo piede in Italia un nuovo intervento estetico destinato a voi fringuelli. Per cosa? Per il vostro fringuello. Fino a poco tempo fa per il walter c’era poco da fare: come era, era, dovevi fartene una ragione. Se avevi di sotto un tappo di champagne potevi farci ben poco. Adesso invece per i minipony si schiudono le porte dorate della fallo plastica.



D’altronde noi ci rifacciamo le tette e la riverginescion, è giusto che anche voi vi ristrutturiate il walter. E dove lo fanno questo intervento? Al centro di Medicina sessuale di Milano. E con cosa? Col laser. Come nei film di fantascienza. Forse usano anche la spada laser di Dark Fenner. Il Centro di Medicina Sessuale di Milano propone addirittura la «designer laser falloplastica»… praticamente te lo fanno come desideri… quindi, la famosa espressione «che cacchio vuoi», non è più una frase volgare ma diventa la prima domanda di un questionario medico… e qui sorge spontanea un’altra domanda: essendo una specie di ristrutturazione, sarà detraibile dal 740? E poi, il laser, te lo modella veramente come vuoi? E’ un po’ come per la scultura delle siepi? Te lo possono fare a forma di saetta, di clava, di scoiattolo? Quelli di Torino se lo faranno a Mole Antonelliana i napoletani a Vesuvio e i pisani a forma di torre pendente?



Anche per noi donne è una bella novità… invece del solito savoiardo triste, magari ti trovi di fronte una scultura di lego, un merlo rosa… il becco del tucano… a chi piace il cinema la statuetta degli Oscar…Oh quante cose ridarelle mi fa venire in mente questa roba. Ad esempio: ho letto che per allungare e rimpolpare si usa il grasso. Ma in che senso? Il grasso tuo? Ma se sei magro? Se sei tipo Fassino che grasso hai? Tieni tu da parte il grasso della bistecca quando mangi e quando hai raggiunto il peso giusto vai dal chirurgo col tupperware? Dove lo prendono sto grasso? Dalla cellulite della moglie? E poi: se è vero che per ingrossarlo usano il grasso corporeo, Giuliano Ferrara potrebbe risolvere il problema di migliaia di persone… così servirebbe finalmente a qualcosa…

Comunque: costi. Farsi allungare la pennellessa costa dai due e i settemila euro, e in media l’allungamento è da due a quattro centimetri. Truc e branca.



Attenzione, però, perché ci sono un sacco di posti farlocchi, dove ti promettono di allungarti il walter e invece si limitano a prenderti per quell’altra parte posteriore. Mi è venuta un’idea. Aprite bene le orecchie chirurghi creativi del walter. Perché non si inventano una protesi elettronica col telecomando da usare alla bisogna? Quella sì che sarebbe una figata.. Vuoi fare del sano chupa dance? Con discrezione schiacci «on» e la bestia si mette in moto.. vraaaanvraaanvraaan… Quando la performance volge al termine schiacci «off» e si ripiega come un telescopio. Sarebbe comodo anche per le mogli: non vuoi che lui ti tradisca? Basta levargli le batterie prima che esca di casa.






»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

ih ih bello sfogo

Messaggio  Maribella il Gio Ott 03, 2013 5:21 pm

Ora basta. Qui ci vuole qualcuno che ci metta mano. Istituiamo un ministero del buon senso che si occupi di risolvere le piccole e grandi rotture che ci rendono urfida la vita. Son cose facili. Mica questioni di Imu e Irpef e debito pubblico.  

Cominciamo dai bancomat. Qualcuno può dire a quelli che costruiscono i bancomat che la smettano di costruirli contro sole? Che per riuscire a fare il prelievo bisogna coricarsi sul bancomat e schiacciare il naso dentro il vetro per vedere qualcosa? Quando andiamo al bancomat non è per prendere la tintarella sul derriere. No. Noi al bancomat ci andiamo per prelevare, e se sul vetro batte il sole vediamo solo la polvere, le ditate e i moschini spiccicati. Quindi appello ai bancomat designer: mettere bene un bancomat non è difficile. Aspettate mezzogiorno, e se la luce picchia contro, basta che lo spostiate di posizione, teste di pirla.  



Poi. Potete evitare di fare i termometri a energia solare con la pila che si deve caricare sotto il sole per un’ora prima di funzionare? Ma a chi? A quale devastato nel cervello è venuta in mente un’idea del genere? Che se mio figlio sta male io devo passare un’ora col termometro sotto la abat-jour prima di riuscire a misurargli la febbre? Quanto mai potrà inquinare il pianeta una pila di un termometro che è grossa come un’unghia del mignolo di un neonato? E i feltrini da mettere sotto le gambe delle sedie? Possiamo farli che restino per sempre sotto le gambine e non che se ne vadano subito in giro come fa il cerotto, che se te ne metti uno sul dito del piede tempo di mettere la calza ed è già risalito fino al ginocchio? Vorrei poi una legge che regolamenti le richiamate telefoniche col cellulare. Che quando cade la linea parte la scarambola di telefonate in cui tutti e due si richiamano contemporaneamente mentre i nervi ti escon dalla guaina. Facciamo che richiama il primo che ha chiamato e fine del ballarò.  



Poi. Che qualcuno inventi un cicles a sapore costante, e non che quando lo metti in bocca è fortissimo, praticamente ti senti in gola il gusto di duecento Borocilline e dopo 5 minuti non sa più di niente e ti sembra di masticare l’elastico delle mutande. Poi chiedo un disegno di legge sui contagocce che si chiamano conta-gocce ma se li premi orinano come un cucciolo di dobermann. Tranne la Novalgina. Le gocce di Novalgina sono stitiche e prima che ne cada una passa un tempo di una partita di calcio. Poi qualcuno dovrebbe parlare con quelli dell’Ikea e spiegargli che dovrebbero fare le federe a misura dei nostri cuscini che sono rettangolari e non quadrati. Chissenefrega che in Svezia li usano quadri! Noi qui siamo in Italia! E se la federa è quadra e il cuscino un rettangolo, a noi poi resta fuori una budella di cuscino che sembra un’ernia espulsa.  



E infine un ultimo appello accorato. Che qualcuno inventi un allarme per appartamenti che almeno una volta nella vita suoni perché ci sono davvero i ladri e non per i cacchi suoi. Amen.




»»å룡§ å|V|å å®️¡ë£«« wub 
avatar
Maribella
Moderatore

Messaggi : 4615
Data d'iscrizione : 08.08.11
Età : 64
Località : Fossano

Tornare in alto Andare in basso

Re: LITTIZZIAMOCI UN PO'!!!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum